Vetraio Seregno

Vetraio Seregno è una vetreria storica per la lavorazione del vetro dove potrete trovare direttamente a prezzi molto competitivi Box Doccia, Doppi vetri, Porte in vetro, Vetri temperati, Antisfondamento e Antinfortunistico.

Ci occupiamo di Vetraio Seregno

Vetraio Seregno

La Vetro Gamma per Vetraio Seregno

Richiedi il preventivo per Vetraio Seregno

 

Seregno – Vetraio Seregno

  • Vetraio Seregno
  • Pronto Intervento Vetraio per Vetro su Misura Seregno
  • Pronto Intervento Vetraio per Vetro Antisfondamento su Misura Seregno
  • Pronto Intervento Vetraio per Vetro temperato su Misura Seregno
  • Pronto Intervento Vetraio per Vetro Colorato su Misura Seregno
  • Pronto Intervento Vetraio per Vetro Curvo su Misura Seregno
  • Pronto Intervento Vetraio per Vetro Satinato su Misura Seregno
  • Pronto Intervento Vetraio per Taglio vetro su Misura Seregno
  • Pronto Intervento Vetraio per Porte in vetro su Misura Seregno
  • Pronto Intervento Vetraio per Box Doccia su Misura Seregno
  • Migliore Vetraio per Vetro su Misura Seregno
  • Migliore Vetraio per Vetro Antisfondamento su Misura Seregno
  • Migliore Vetraio per Vetro temperato su Misura Seregno
  • Migliore Vetraio per Vetro Colorato su Misura Seregno
  • Migliore Vetraio per Vetro Curvo su Misura Seregno
  • Migliore Vetraio per Vetro Satinato su Misura Seregno
  • Migliore Vetraio per Taglio vetro su Misura Seregno
  • Migliore Vetraio per Porte in vetro su Misura Seregno
  • Migliore Vetraio per Box Doccia su Misura Seregno
  • Vetraio professionale Seregno
  • Preventivo Vetraio per Vetro su Misura Seregno
  • Preventivo Vetraio per Vetro Antisfondamento su Misura Seregno
  • Preventivo Vetraio per Vetro temperato su Misura Seregno
  • Preventivo Vetraio per Vetro Colorato su Misura Seregno
  • Preventivo Vetraio per Vetro Curvo su Misura Seregno
  • Preventivo Vetraio per Vetro Satinato su Misura Seregno
  • Preventivo Vetraio per Taglio vetro su Misura Seregno
  • Preventivo Vetraio per Porte in vetro su Misura Seregno
  • Preventivo Vetraio per Box Doccia su Misura Seregno
  • Vetraio per Sostituzione Vetro su Misura Seregno
  • Vetraio per Sostituzione Vetro Antisfondamento su Misura Seregno
  • Vetraio per Sostituzione Vetro temperato su Misura Seregno
  • Vetraio per Sostituzione Vetro Colorato su Misura Seregno
  • Vetraio per Sostituzione Vetro Curvo su Misura Seregno
  • Vetraio per Sostituzione Vetro Satinato su Misura Seregno
  • Vetraio per Sostituzione Taglio vetro su Misura Seregno
  • Vetraio per Sostituzione Porte in vetro su Misura Seregno
  • Vetraio per Sostituzione Box Doccia su Misura Seregno

 


IL Vetraio Seregno

Come tanti altri mestieri, che appartenevano e appartengono alla tradizione del lavoro nel nostro paese, non bisogna dimenticare chi ci ha sempre premesso di “far entrare la luce del sole” dentro le nostre case: il Vetraio Seregno. Quella precedente era una definizione un po’ romantica di questo mestiere, che in un certo senso, nel corso degli anni e dei cambiamenti dei ritmi e del flusso di lavoro, ha dovuto rinnovarsi e adeguarsi alla realtà odierna. Il Vetraio Seregno è un artigiano, che lavora, assembla e taglia il vetro, in varie forme e dimensioni, per tutti quelli che possono essere gli utilizzi di questo materiale, quindi per le aperture, box doccia, specchi, pareti scenografiche come nel caso di particolari uffici e per gli ambienti di lusso. E a fronte di richieste specifiche e di abbellimento degli interni, la funzione del Vetraio Seregno si affaccia anche su livelli artistici, in particolare nella decorazione delle lastre di vetro.

COME SI DIVENTA Vetraio Seregno

Intraprendere la strada di questa professione necessita innanzitutto, come probabilmente per qualsiasi tipo di lavoro, di una certa passione e pertanto di buona attitudine. In tempi passati, la formazione avveniva direttamente nelle botteghe, dove finita la scuola dell’obbligo e a volte neanche questa, per iniziare a costruirsi un proprio futuro lavorativo, i giovani ragazzi, diventavano “discepoli” di questi artigiani e con tanta pratica e una teoria di base fondata sull’esperienza, crescevano nel mestiere, fino a quando da più adulti non avrebbero poi deciso e investito nel mettersi in proprio. Ma per le richieste tutt’oggi presenti, la persona che si appresta a diventare Vetraio Seregno, oltre alla passione deve possedere anche altre caratteristiche: la precisione ed avere anche una buona formazione dal punto di vista artistico. Infatti è consigliabile, frequentare il liceo artistico, dove appunto apprendere delle tecniche generali di base e un buon metodo, per poi approfondire e specializzarsi nella lavorazione del vetro, attraverso dei corsi post scolastici, spesso organizzati da enti pubblici o da enti privati di formazione, che forniscono un’Attestazione di Maestro di Arte Vetraria. Qui però ritorna l’antico, perché comunque ottenuto il diploma, bisogna apprendere nella pratica e imparare i trucchi del mestiere, cominciando come apprendista presso i laboratori, in maniera tale da conoscere a fondo la tecnica del Vetraio Seregno.

DAL PASSATO AL PRESENTE

Dal mestiere più propriamente artigianale, svolto nelle botteghe, con tecniche e strumenti adeguati a quelle che erano le richieste e le tendenze di ogni momento storico, nel corso degli ultimi decenni, la figura del Vetraio Seregno ha visto svilupparsi un importante processo di industrializzazione: infatti ormai il vetro viene lavorato con l’apporto di potenti macchinari, che hanno anche degli elevati costi di acquisto. Tutto ciò ha portato allo scadimento delle classiche botteghe, a favore invece di grandi laboratori, quindi con processi più meccanicizzati. Ormai infatti è scomparsa la figura del singolo Vetraio Seregno e, vediamo, la presenza di più operatori, dove oltre ad una conoscenza intrinseca del mestiere di Vetraio Seregno, è opportuno anche saper utilizzare questi macchinari industriali e avere anche una base di conoscenza dal punto di vista informatico. È un cambiamento che hanno subito quasi tutti i mestieri tradizionali che conosciamo, in quanto la crescita della domanda e l’opportunità di acquisire maggiori fette di mercato, ha in un certo modo obbligato a considerare il lavoro in un senso più “globalizzato e industrializzato”. E la tecnologia certamente, ha contribuito a questo processo di crescita.

COSA FAOGGI IL Vetraio Seregno

Intanto, nel mondo delle costruzioni, si è sviluppata una maggiore sinergia con altri mestieri che in un certo senso si integrano a quello del Vetraio Seregno, per le tendenze decorative e artistiche che spesso vediamo in molti edifici, quindi sia con i falegnami, che con chi si occupa del settore della ferramenta. Il Vetraio Seregno nello specifico si occupa: – Controllare l’integrità e l’assenza di difetti delle lastre di vetro che vengono consegnate in laboratorio; – Saper tagliare il vetro secondo le forme e misure richieste con estrema precisione e senza provocare danni alla lastra in questa fase di lavorazione; – Occuparsi del montaggio del vetro sia su aperture di tipo metallico che su telai fatti in legno; – Saper lavorare con gli specchi; – Effettuare anche lavorazioni di ripristino o sostituzione di vetri rotti o danneggiati.

Per le attività specifiche che abbiamo appena elencato, in cui si esplica il lavoro del Vetraio Seregno, quest’ultimo deve possedere una buona attitudine al lavoro di tipo manuale, ma anche un’importante preparazione dal punto di vista geometrico, aritmetico, nel disegno e unire il tutto alla capacità di utilizzare cura e precisione in ciò che fa.

L’UTILIZZO DEL VETRO

Ma quali sono le tendenze, le richieste e le varie situazioni in cui viene adoperato il vetro? Intanto esistono diverse qualità di vetro per le costruzioni: ad esempio il vetro profilato, o quello isolante; quindi è necessario per chi lo lavora conoscere le differenze e la lavorazione in base alla caratteristica che lo contraddistingue. La sua applicazione va a soddisfare differenti esigenze: – Porte scorrevoli; – Specchi decorativi; – Vetrine di negozi; – Vetri anti-proiettile; – Porte a specchio; – Vetri di sicurezza – Rivestimenti negli ascensori; – Facciate di edifici; – Porte di armadi; – Specchi generici; – Superfici di tavoli. E probabilmente grazie alla tecnologia nelle lavorazioni e alla fantasia e inventiva umana, le lavorazioni del Vetraio Seregno, possono trovare sempre nuovi settori dove essere applicate e ricercare e assecondare quelli che sono i gusti della clientela.

LA DECORAZIONE ARTISTICA

Merita un approfondimento a parte, la lavorazione a carattere decorativo che effettua il Vetraio Seregno su lastre, specchi od oggetti di vetro. È divenuta infatti, un’arte molto ricercata negli ambienti più ricchi, proprio perché va ad affinare e rendere particolare gli arredamenti delle abitazioni o di particolari uffici di lavoro. Assume molto pregio la decorazione fatta a mano: questa pretende delle precise regole di lavorazione e trattamento del vetro per consentire poi l’effetto desiderato. La superficie del vetro deve essere ben pulita e, dopo un particolare lavaggio, perfettamente asciugata evitando che si attacchi la polvere. Le vernici e i colori devono essere di ottima qualità, sia perché durino nel tempo, ma anche privi di qualsiasi elemento di tipo inquinante. A questo punto diventa ancora più protagonista, l’arte delle mani del Vetraio Seregno, con la sua precisione, la conoscenza dei colori e la capacità di creare delle sfumature e intrecci decorativi che rendono un vaso, o uno specchio, qualcosa di unico. Infine c’è la fase dell’asciugatura, che richiede almeno 18 ore affinché si assorbano bene i colori, oppure per alcune lavorazioni questa avviene in dei particolari forni.

QUANTO COSTA IL LAVORO DEL Vetraio Seregno

Intanto c’è da considerare che pur essendo ormai un lavoro abbastanza industrializzato, rimane comunque un’arte, che non è da tutti; inoltre anche il vetro, come materiale ha un suo costo. I prezzi dei vari lavori che effettua il Vetraio Seregno, sono differenti in base al tipo di intervento: ad esempio per uno dei lavori più comuni, come la riparazione delle finestre della propria casa si possono spendere dai 20 euro alle 50 euro; ma nel caso in cui si tratta di finestre con doppio vetro si può anche arrivare alle 250 euro. Mentre sostituire un’intera finestra comporta una spesa che va tra i 500 e i 1500 euro: differenza che varia per il materiale, le dimensioni e il tipo di qualità che si sceglie. Uno specchio decorato, nella forma di vetro anticato, senza ulteriori cornici o di rimozione degli angoli, con una misura di 80 cm per 80 cm, potrebbe avere un costo dalle 120 alle 130 euro circa. Il vetro antisfondamento invece ha una lavorazione giustamente particolare e i prezzi variano in base allo spessore e calcolati a metro quadro: vetro di spessore tra i 6 e i 10 mm, può costare dai 20 ai 40 euro al mq e in aggiunta l’installazione che varia dai 30 ai 70 euro.

CONCLUSIONI

Spesso, soprattutto nell’era moderna, si parla tanto di molte professioni ed in particolare legate a quelle che sono le tendenze del momento: quindi tutto ciò che riguarda la tecnologia, il ramo ingegneristico, il settore automobilistico o informatico. Ma non bisogna dimenticare o non valorizzare tutti quegli antichi mestieri che in un certo qual modo, integrandosi con i processi moderni, sono riusciti a sopravvivere e a rinnovarsi, divenendo in alcuni casi, anche delle forme di arte moderna. In questa categoria possiamo tranquillamente inserire l’arte del Vetraio Seregno, perché oltre ad occuparsi di tutte quelle attività “classiche” nel settore delle costruzioni e negli interventi di ripristino o sostituzione di finestre o porte di vario genere in vetro, ha valorizzato la sua preparazione e conoscenza del vetro, anche da un punto di vista artistico, trovando un favorevole riscontro nei gusti e nelle tendenze di arredamento di clienti di vario genere. Ciò comporta quindi una buona preparazione a livello teorico, di conoscenza dei materiali, di ciò che può essere applicato al vetro e, un periodo di formazione a livello pratico dove, a fianco di professionisti del mestiere, mettere a punto ciò che si è studiato, oltre che carpire i segreti che permettono di diventare un bravo Vetraio Seregno.


 

Forse non sapevate che:

Il vetro è un materiale ottenuto tramite la solidificazione di un liquido non accompagnata dalla cristallizzazione.[7] I vetri sono solidi amorfi[8], dunque non possiedono un reticolo cristallino ordinato, ma una struttura disordinata e rigida composta da atomi legati covalentemente; tale reticolo disordinato permette la presenza di interstizi in cui possono essere presenti impurezze, spesso desiderate, date da metalli.
Inoltre i suddetti vetri potrebbero essere ottenuti a partire da qualunque liquido, attraverso un rapido raffreddamento che non dia alle strutture cristalline il tempo di formarsi. Nella pratica, hanno la possibilità di solidificare sotto forma di vetro solo i materiali che abbiano una velocità di cristallizzazione molto lenta, come ad esempio l’ossido di silicio (SiO2), il diossido di germanio (GeO2), l’anidride borica (B2O3), l’anidride fosforica (P2O5), l’anidride arsenica (As2O5).

Taglio

Il taglio di piccoli pezzi può essere eseguito a mano con strumenti appositi, ma in generale viene eseguito da un banco di taglio, un macchinario a controllo numerico che presenta un piano fisso, solitamente vellutato e con fori per generare un cuscino d’aria (utile per lo spostamento del vetro), che viene chiamato anche “pantografo”. Sopra di questo vi è un ponte mobile che tramite un tagliavetro fornito di rotella in carburo di tungsteno o widia o diamante sintetico pratica incisioni sul vetro a seconda della programmazione eseguita tramite un software chiamato “ottimizzatore”, che previo inserimento misura delle lastre come giacenza di magazzino, inserendo le misure da tagliare; il software ottimizzatore è implementato affinché ottimizzi il taglio, evitando al minimo lo sfrido. I vetri tagliati in questo modo verranno poi troncati da un addetto con l’ausilio del banco di taglio. È opportuno in fase di programmazione (se si lavora su grandi lastre) impostare dei tagli verticali sulla lastra in modo che sia più semplice lavorare su due parti più piccole in fase di apertura dei vetri.
Per i vetri laminati stratificati il taglio viene eseguito sia sulla parte superiore della lastra, sia sulla parte sottostante alla parte superiore della stessa, visto che sono due vetri accoppiati, mentre il film polimerico che tiene accoppiate le due lastre (in PVB o polivinilbutirrale) viene generalmente tagliato usando un cutter o imbevendolo di alcool etilico. Nei moderni macchinari, oltre al taglio simultaneo delle due lastre di vetro, c’è anche una resistenza a scomparsa, che scioglie il PVB permettendo l’apertura del taglio.

Molatura

Molatura del vetro

Il vetro tagliato presenta un bordo particolarmente tagliente e irregolare, che viene eliminato tramite un’operazione di molatura (eseguita manualmente o da macchinari CNC) che asporta e uniforma il bordo del vetro in modi diversi, a seconda della lavorazione voluta:[29]

  • filo lucido tondo: il bordo risulta arrotondato e lucido, il grado di lavorazione è elevato;
  • filo lucido piatto: il bordo risulta lucido e perpendicolare alla superficie ma la congiunzione viene smussata a 45°; anche qui si ha un grado di lavorazione elevato;
  • filo grezzo: come il filo lucido, con l’eccezione che il bordo non risulta lucido ma opaco e presenta una rugosità maggiore;
  • bisellatura: i bordi del vetro vengono molati per 10–40 mm di altezza per un angolo di circa 7 gradi rispetto alla superficie del vetro stesso.

La molatura del bordo viene anche effettuata occasionalmente per ragioni di costo soprattutto su vetri colorati per limitare il fenomeno dello choc termico anche se per questo fenomeno è consigliata la tempera della lastra.

Foratura

Il vetro può essere forato al trapano con apposite punte diamantate, adeguatamente refrigerate con getto continuo d’acqua. La foratura può essere eseguita da trapani per vetro manuali monotesta o doppiatesta o a controllo numerico. I fori non devono essere troppo vicini al bordo (a seconda anche dello spessore del vetro) per evitare rotture dovute alle tensioni interne del pezzo. Nuovi macchinari permettono di forare con un particolare tipo di sabbia miscelata ad acqua (waterjet).

Da Vetraio Seregno operiamo Tagli, vetro e specchi su Misura per tutte le vostre esigenze e molto altro ancora, vi aspettiamo!